chiudi
Campo obbligatorio
Privacy Policy
Exhibition

Terrae. Sguardi sulle terre estreme Eng

a cura di Maria Savarese

È il finibus terrae d’Italia, il capo di Leuca, all’estremità sud del Salento, ad essere questa volta sotto i riflettori, con sette fra i protagonisti di Ramdom, progetto ideato e curato da Paolo Mele e Luca Coclite, che quel pezzo di terra hanno vissuto, studiato, scandagliato: Andreco, Carlos Casas, Luca Coclite, Elena Mazzi con Rosario Sorbello, Jacopo Rinaldi e Lucia Veronesi.

Attraverso opere realizzate con media diversi, la mostra presenta la rilettura contemporanea di un territorio remoto e complesso, porta d’accesso del Mediterraneo.

La serata di inaugurazione ha visto inoltre protagonista la danza contemporanea – a rimarcare l’identità multidisciplinare dello spazio espositivo che si colloca all’interno del concept polifunzionale Workness – con una performance intitolata “Salento”, pensata da Hektor Budlla di Aterballetto, prestigiosa compagnia di danza appena reduce dalla messa in scena di Bach Project presso il Teatro Elfo Puccini per il festival MilanOltre 2018.

La coreografia si è ispirata al tema della tutela del corallo bianco, materiale prezioso tipico dei fondali pugliesi, a rischio d’estinzione.

Commenta Budlla a tale proposito: “Un mare con un fondale magico che ospita da milioni di anni il corallo bianco. Un rarissimo corallo che rischia di essere spazzato via da un progresso estremo. Siamo sicuri che ne valga la pena? Non rischiamo così, oltre di cambiare un paesaggio estremamente bello, di cambiare anche lo spirito delle persone che lo abitano?”

Ramdom (Gagliano del Capo, LE) è un’associazione di produzione culturale e artistica che promuove nuovi linguaggi di comunicazione e pratiche creative, interagendo con soggetti privati e pubblici, nazionali e internazionali.

Il capo di Leuca è un organismo complesso in cui paesaggio naturale e umano si compenetrano. Le terre estreme sono dei punti privilegiati da cui osservare il resto del mondo, racchiudono una magia e un potere evocativo straordinari: da queste riflessioni nascono i lavori dei sette artisti in mostra.

An event by
  • OTHER SIZE GALLERY