Serata dedicata al Pomodoro

Originario dell’America sud occidentale (Cile, Perù ed Ecuador);  il pomodoro faceva parte della dieta quotidiana degli indigeni ma venne importato in Europa inizialmente per usi ornamentali. Il suo consumo alimentare iniziò in Italia nella seconda metà del 1500, ma solo verso la fine del 1700 la sua coltivazione conobbe un forte impulso.

Mentre in Francia veniva consumato alla corte dei re, nel sud Italia divenne l’alimento base della popolazione povera e dei lavoratori.

Nel ‘700 i siciliani lo chiamarono “pumaamuri” (pomo d’ amore) e i francesi pomme d’amour. Il motivo è duplice: nella forma il pomodoro ricorda il seno femminile e gli vengono attribuiti effetti afrodisiaci.

Bistruccio vi racconta “il pomodoro”, ortaggio simbolo dell’ italianità nel mondo, attraverso un menù curioso e colorato per esaltarne il gusto.

IL WALZER DI POMODORO

 

Amouse bouche

Bruschetta di pane pomodoro al pomodoro con pomodorini essiccati e stracciatella di burrata

Entrée

Acqua di pomodorini gialli affumicati con pomodorini del Piennolo

 

Antipasto
Carpaccio di ricciola con gazpacho di pomodori San Marzano

Primo
Spaghetto di Gragnano trafilato al bronzo con pomodorini del Piennolo e aglio orsino

Secondo

Filetto di rombo con brodo di pomodoro freddo e pomodorini canditi

 

Dessert
Gelato di mozzarella di Bufala e sorbetto di pomodoro

 

Costo della serata: 70€ p.p.